Elogio alle Donne che guidano

Da quando siamo piccole, siamo costrette all’ascolto di storielle “divertenti” che raccontano di quanto siano negate le donne al volante.
In macchina, accompagnata da qualsiasi persona di sesso maschile, partiva la solita solfa” 10 a 0 che questa se ‘na femena. Donna = manovra di merda”.
Parbleu.
Mio padre, sangue nel mio sangue, l’altro giorno non ha resistito a dirmi che guido come un carrettiere bulgaro. Solo perché sono partita in terza. Che vuoi che sia. Ci sono cose peggiori.
Poi impariamo presto che tutti i meccanici da cui andiamo sono sempre molto felici di vederci, e questo ci fa sentire tanto bene.
Comunque Adelaide, la mia C2, mi ama moltissimo, e non soffre per niente ogni volta che prendo uno spigolino.
Sa che il parcheggio in retro è più difficile di una mastoplastica fatta al buio, e ogni volta che cerco di entrare in uno spazio piccolo sbatto prima a destra, e poi a sinistra. Lei lo sa, e non rompe mai i coglioni.
Mi ha abbandonato una sola volta.
A Ferragosto.
Alle 4 del pomeriggio.
Con 30 gradi.
In autostrada.
In montagna.
Col cellulare scarico.
Ma non era una vendetta. Era solo per ricordarmi che l’olio da sola non riesce a metterselo, e che devo superare la mia diffidenza nei confronti dei grassi, perché va bene essere parca nell’insalata, ma nella macchina ogni tanto ci vuole.
Io ho ascoltato il suo suggerimento e circa un paio di volte l’anno le faccio bere, oltre all’olio anche dell’acqua. Anima caritatevole, che sono.
Ogni tanto la cintura di sicurezza si incastra nella portiera e Adelaide rimane aperta tutta la notte. Ma mi è molto fedele, e non è mai scappata con nessun altro.
E’ accaduto anche che Adelaide andasse a sbattere contro un veicolo parcheggiato davvero in fuori. Io le sono stata vicino e le ho detto che non era colpa sua.
Questo, è un post che parla esattamente di questo.
Di quanto siano meravigliose le ragazze al volante. E di quanto siano prevenuti e privi di conoscenza, gli uomini che pigliano per il culo. Adesso vi spiego.
Le donne non hanno solo una macchina. No. Hanno una macchina che funge da armadio, da segretaria, da spogliatoio, da Spa.
Adelaide in questo preciso momento contiene (giuro):
1) 2 paia di scarpe. Tacco alto e ballerine. Metti che a l’ultimo minuto io sia fuori casa e mi arrivi un invito ad un party. Bramate nel vedermi con le All Star? No. Quindi se mi volete figa, le scarpe di riserva sono in macchina.
E se al suddetto party i miei piedi assumono le misure di due brioches, e le vesciche sono gradi come il Monte Fato? Via di ballerine, of course. Ecco perché servono SEMPRE dei cambi intelligenti.
Non siamo disordinate. Siamo organizzate.
2) Un beauty case con trucchi. Deodorante. Smalto. Stesso motivo.
3) Spazzola togli peli dedicata agli animali.
4) Spazzola togli peli dedicata alle persone. Comunemente detto rasoio.
E se all’ultimo secondo il tipo che mi piace mi invita a casa sua ? Mi faccio trovare con le gambe con peli talmente lunghi che Tarzan ha preso dimora? Che si fa? E poi lo impariamo da bambine, che se vuoi una pelle perfetta il rasoio devi passartelo all’ultimo momento. Se no voi uomini al contatto vi distruggete le mani, le labbra e il resto, con ferite talmente profonde da essere chiamate stigmate. Non sia mai.
5) Salviettine intime.
Secondo voi, dopo 12 ore di lavoro, come fa una donna a profumare sempre, anche là?
6) Cartelline di varie dimensioni con all’interno dei documenti che non ho ancora capito se devono essere buttati o no. Nel frattempo li tengo, che non si sa mai. Non sono sciatta. Sono previdente.
7) Un attaccapanni. Mi sono sempre dimenticato di toglierlo quindi ormai ha preso la cittadinanza in Adelaide. Metti che un maniaco voglia farmi del male, io gli sbatto l’attaccapanni in ottone in testa, e il problema dovrebbe essere risolto.
Durante gli anni (pochi) che vanno da quando lo stato italiano ha deciso che potessi essere in grado di guidare, ad ora, ho capito che la realtà è che le donne guidano benissimo. Solo hanno un sacco di cose da fare, contemporaneamente.
Non penserete mica che mentre siamo al volante siamo in grado di fare solo quello? Per chi ci avete preso? Per maschi?
Noi guidiamo e ci trucchiamo, per risparmiare tempo, fare più cose, ed essere più carine per voi.
Noi guidiamo e ci mettiamo lo smalto. Perché sappiamo che le mani curate sono importanti.
Noi guidiamo e parliamo al telefono. Perché ci hanno detto che mantenere i rapporti con gli altri  è fondamentale. E poi abbiamo sempre paura che siate colti da amnesia e non vi ricordiate più di noi.
Noi guidiamo e scriviamo su Whatsappperché non vogliamo che voi non riceviate risposta e andiate nel panico più assoluto.
Noi guidiamo e ci puliamo il cappotto con il prendi pelucchi. Perché siamo contrarie alle pellicce. E anche voi.
Noi guidiamo e fumiamo. Perché al lavoro non avremo tante pause, e le pause sono importanti per rilassare il cervello ed essere più intelligenti.
Noi guidiamo e cantiamo. Perché stiamo scaldando le corde vocali per avere una voce piacevole, in modo che quando ci ascoltiate, ne rimaniate deliziati.
Noi guidiamo e ci guardiamo intorno. Per avere un bello status da scrivere su Facebook e farvi divertire.
Noi guidiamo e ci ammiriamo nello specchietto, per non arrivare con una foglia di insalata tra i denti e farvi fare brutta figura con gli amici.
Noi guidiamo e contemporaneamente beviamo alcolici, perché sicuramente siete stati degli stronzi.
Noi guidiamo e partiamo in quartasolo perché non vediamo l’ora di vedervi.
Noi guidiamo e ci dimentichiamo di mettere la freccia, solo perché non siamo indiani, e siamo super sicure chevoi siate molto intuitivi.
Noi guidiamo e cerchiamo ricette su Internet per prepararvi deliziosi manicaretti.
Io quindi posso trarre una sola conclusione da tutto ciò.
Le donne guidano male, solo perché hanno qualcosa da fare nel mentre, che faccia felici gli uomini. O perché in quel momento ce l’hanno a morte con gli uomini.
Quindi se le donne guidano di merda, è colpa degli uomini.
Per la cronaca. Se non vi piace come manovriamo il nostro veicolo (che probabilmente ci siamo comprate da sole), nessuno vi vieta di spostarvi a dorso di un mulo. That’s all.

Questa voce è stata pubblicata in MaryG world, Mondo femminile.

Commenti

  • Viola

    “Non penserete mica che mentre siamo al volante siamo in grado di fare solo quello? Per chi ci avete preso? Per maschi?” TOP!!!

MaryG world

Iscriviti alla Newsletter