I dolori della giovane dieta

Padre perdonami perché ho molto peccato.
Ho mangiato in 3 giorni il quantitativo calorico che assume un esercito di Viet Cong dopo un mese di trincea.
Nell’ordine:
Circa 28 tapas di varie tipologie.
Con il salmone e la salsa verde fosforescente. Con la salsa verde fosforescente e i gamberetti. Con i gamberetti e la salsiccia spagnola. Con la salsiccia spagnola e i peperoni fritti. Con i peperoni fritti e il ripieno che boh. Con il ripieno che boh, immerso in un sugo rosso e patate.
Patate fritte, patatas bravas, patate e calamari. Calamari fritti, alla piastra, al burro e alla griglia (per i sensi di colpa).

Sensi di colpa abilmente annegati in litri di sangria, birra e Coca Light (poca).
Sono stata a dieta venerdì dalle 14 alle 15,30. E dalle 21.30 alle 22.00.
Anche sabato sono stata eccellente. Per 20 minuti di fila. Poi ho ceduto all’ennesimo KFC. Che non è esattamente rappresentativo della cucina spagnola, ma io al pollo fritto non so resistere.
E poi i dolci.
Mangio la crema catalana alla sagra di Bovolenta in provincia di Padova e vuoi che non la assaggi a Barcellona?
Sono tornata a casa con una pancia da quarto mese di gravidanza.
Alla domanda: “Che cosa aspetti?” ero pronta a rispondere: “Di trovare Starbucks”.
Ieri sono atterrata in Italia. Che se l’aereo fosse stato in avarìa potevo atterrare di culo e non mi sarei fatta niente.
Non ho avuto coraggio di pesarmi, e non ce lo avrò per i prossimi 3 mesi.

Quindi da oggi dieta. Via di pollo alla piastra, verdure merdose e tanta insalata. Poca frutta e zero gelati. Manco al limone.
Severa come un gendarme russo.
Al solo pensiero vorrei farla finita.  Morta grassa e felice, apparentemente incinta di una cucciolata di Alani Arlecchino.

Io alle diete ormai sono rassegnata.
Da circa cinque anni peso come un toro da combattimento e posso dire di averle fatte tutte.

1. Dukan. Una figata. Dimagrisci un casino. Ti alleggerisci e perdi peso come l’Italia perde i mondiali.
Si dimentica di dirti, Mr Dukan, che alla fine di questa agonia di proteine (perché attenzione è bandito praticamente tutto tranne leccare le cuciture del divano), avrai perso sì, un botto di chili, ma in tempi flash ne avrai riacquistati tutti + 2.
In compenso avrai comprato il libro ufficiale della dieta, il libro ufficiale delle ricette (perché effettivamente prova tu a mangiare per colazione, pranzo e cena solo proteine), il libro ufficiale della fase 1 e della fase 2.
Alla fine non avrai mantenuto il peso perso, ma potrai tranquillamente fondare una biblioteca.

2. Dieta a zona. Preparatevi a portarvi in ufficio una borsa gigante con dentro una bilancia.
Dovrete pesare tutto e calcolare in che misura consumare carbo+prote+grassi buonissimi.
E’ la dieta di chi ha tanta pazienza. Ovviamente non fa per me.
Al quarto giorno di Calcola nella app quanti grammi di hamburger puoi ingurgitare, ho miseramente mollato.

3. La dieta mediterranea. E’ quella in assoluto più completa e bilanciata e blablabla.
E’ anche facilissima. A pranzo pasta condita come vuoi tu.
Tranne che con i sughi. Vietati il pesto, la carbonara, l’amatriciana, il ragù, i formaggi.
Grazie al cazzo che dimagrisci.
Puoi spalmarci su del buonissimo pomodoro o un filo (un filo perdio!!) di olio. E non più di 80 grammi.
Che 80 grammi non glieli darei da mangiare manco al mio cane. Povera bestia.
Alla sera della carne o del pesce o delle uova + verdure. Ci tengono tutti a dirti che di insalata puoi mangiarne quanta ne vuoi. E’ illimitatissima.
Poi al sesto giorno si scordano di consigliarti uno sgabello alto e della corda, possibilmente corta.

4. Tisanoreica. Detta anche dieta che ti fa dimagrire anche -e soprattutto- nelle finanze.
Costa un patrimonio e per un mese oltre alle proteine, sono altamente consigliati i prodotti specifici firmati Gianluca Mesch, l’ideatore.
Puoi scegliere tra spuntini al cioccolato che non sanno di cioccolato, oppure optare per i piatti pronti buoni come il cartone pressato, il tutto da integrare con un decotto depurativo a soli 27 euro e rotti e, se si è avventurosi, si può comprare dallo shop online ufficiale una confezione di pennette o di riso per il modico prezzo di 17 dollari e 50.
A questa cifra devono mandarmi a casa anche George Clooney a imboccarmi. 
Prima che la banca ti pignori la casa, inizierai a mangiare la tua ottima pasta Barilla e riprende quello che hai perso. I chili, non i soldi, of course.

5. La dieta delle banane. Che io pensavo fosse una bufala del web, e invece esiste davvero.
Non l’ho ancora provata, ma il mio grado di disperazione mi sta convincendo.
A colazione mangi una banana. O anche più di una. Puoi effettivamente sfondarti di banane fino a che  non ti calerai dal lampadario e ti farai chiamare Cita.
A pranzo e a cena sei liberissimo. Via alle proteine, ai carboidrati, ai grassi saturi come se fossi un carcerato alle prese con il suo ultimo pranzo.
Gli alcolici sono consentiti, ma con moderazione. 
Bere alcolici con moderazione è come dire che sì, puoi aprire un sacchetto di patatine fritte, ma no, non ne puoi addentare più di 3. Eccheccazzo. O me lo fai fare, o me lo vieti.
Mica sono una persona matura che sa gestire le mezze misure.
Quindi in poche parole cambi solo la colazione, per il resto sei libero come un cervo a primavera.
In conclusione, mi sembra una minchiata, ma vi terrò aggiornati.

Da oggi, lunedì -l’unico in giorno in cui è legale iniziare una dieta-, riprenderò quello che ho mollato nel 1998, nel 2001, nel 2002, nel 2004, nel 2007, nel 2010, nel 2011, 2012, 2013.
Tornerò a mangiare con moderazione e proverò a convincermi che magro è bello e avere il peso di un
T-Rex è brutto.
E che sta volta dio me la mandi buona.
Altrimenti inizierò a prendere in considerazione la motosega, o la vasca di piranha.
Ah, dimenticavo.
Io prima di iniziare le diete avevo un culo di dimensioni abbastanza umane.
Morite stronzi ideatori di diete. Morite.

Questa voce è stata pubblicata in Confessioni di una curvy felice.

Commenti

  • Vittoria Laruccia

    hai tutto il mio supporto!

    • ConfessionidiunaMenteCinicaIstericaeRomantica

      Grazie Vittoria!

  • Giulia Onorati

    Esilarante!!!!!!! ti adoro, scrivi egregiamente!

    • ConfessionidiunaMenteCinicaIstericaeRomantica

      Grazie Giulia!

Confessioni di una curvy felice

Iscriviti alla Newsletter