Se sei l’uomo ideale, batti un colpo. Meglio due.

Egregio uomo ideale,

non ci conosciamo personalmente. Sicuramente mi sarai passato accanto decine di volte, in questi anni.

Ma riconoscersi è la parte più difficile ed io ho fatto veramente molta fatica.

Credevo che fossi tu, proprio tu, il bello della scuola, quello con il ciuffo all’indietro e il giubbotto di pelle, sguardo fiero, miriadi di ninfette sbavanti al seguito, faccia arrogante, sorriso pretenzioso.

Credevo fossi tu, proprio tu, quello che all’Università non richiamava mai. Mi avevano detto che gli amori più belli sono quelli più complicati ed io mi ero lasciata affascinare da una storia che non comprendeva mai l’Happy Ending. Lo fissavo, quel telefono grande e lo gettavo sul divano, quando il bastardo si ostinava a non suonare. E le bugie. Credevo alle bugie perché quelle mi avevi dato, le stesse che diventano presto la droga con cui alimentarsi.
Senza le bugie, nascerebbe il tragico dubbio di amare a senso unico e non si può amare a senso unico a vent’anni. Non si può amare a senso unico mai.

Credevo fossi tu, proprio tu, quello che dipingeva il mio corpo e la mia anima con i colori della passione, su un tavolo in cucina che un po’ fungeva da libreria, un po’ da sala mensa, un po’ da appoggio per gli amanti entusiasti. Tra le tue braccia di uomo vissuto, credevo fossi proprio tu, perché le mie amiche più grandi dicevano che l’amore nasce dalla fusione di due corpi. Dall’esaltazione dello spirito, dall’aumentare del respiro.

tumblr_n5m44zHKcG1s3d01wo1_500Poi ad un certo punto mi sono stufata, perché le romantiche fanno così. Ci credono e sperano e sognano e poi prendono i loro poemi d’amore e li buttano nel cesso, attente ad aver tirato bene lo sciacquone. Non li fanno riemergere, sicure che ormai la tenerezza sia la loro parte più bella, e che come tale, non possa essere mostrata a tutti, ma celata in quel piccolo pezzo di anima destinata un giorno a qualcuno che non elemosini in tenerezze e attenzioni, ma che le abbracci con la sua presenza, che non le scopi e basta, ma che ci sia anche e soprattutto il giorno dopo.

Ognuna ha la propria concezione dell’uomo ideale. Che di solito è un miscuglio disordinato di sogni e di esperienza, perché ad allontanarli, questi sogni maledetti, fa proprio tristezza.

Con i trent’anni che si avvicinano, posso dire una cosa. Che l’uomo ideale non esiste, almeno non come lo consideriamo noi.
E grazie al cazzo, mi direte voi, c’era bisogno di farci un post?

Absolutely yes.

Perché il fatto che non esista un Principe Azzurro, non significa che siano estinti i maschi con le caratteristiche che noi vogliamo. Ci dicono che non troveremo mai una persona che rispecchi i nostri canoni e poi si affrettano a consigliarci Di non accontentarci.

Che cazzata.

Secondo me è assolutamente indispensabile la Regola delle 5 V. 

La Regola delle 5 V. nacque una sera di maggio di qualche anno fa, quando decisi di inventarmela scoraggiata dal branco di dementi che non solo affollavano la mia vita, ma erano stati da me incoraggiati a mettere radici, e fu replicata per la prima volta nel settembre 2014 con la mia amica E. distrutta dall’ennesimo amore naufragato.
Una catastrofe, l’umore di quella sera di settembre. E così, un po’ per gioco e un po’ per solidarietà, le raccontai il protocollo standard per scegliere l’uomo ideale, la regola, appunto delle 5 V., ovvero le 5 caratteristiche da pretendere nell’uomo futuro.
Se avesse conosciuto un tizio che le avesse possedute tutte meno una, sarebbe stato scartato all’istante. Inflessibili, bisognava essere.

V. come Voglio, e non come Vorrei o Venghino signori Venghino. Voglio. Cazzo.
E. mise su carta quelle qualità fondamentali per la caccia all’uomo ideale.
Cinque, perché
10= Mission Impossibile, starai da sola, cagacazzi.
3= Accontentati pure del primo che passa, sfigata.
Quando le formulai io, chiesi: Cervello – che sia uno con cui possa discutere, arrabbiarmi, ma anche sognare. Voglio che sia talmente aperto di mente da voler imparare da me e così sensibile da farmi imparare da lui -, Simpatia – voglio ridere cazzo! E voglio che lui rida anche di se stesso -, Costanza – deve corteggiarmi e farmi sentire importante, perché io ho bisogno di un sacco di cure -, Indipendenza – che viva da solo o che abbia vissuto da solo, che non sia troppo attaccato alla mamma e che ami viaggiare – e Carattere – deve tenermi testa, sono una spina nel fianco, ma non deve sentirsi intimorito dalla mia personalità -.

Insomma, se ce l’ho fatta io, c’è speranza per tutte.

Quindi.
Egregio uomo ideale,
noi non ci conosciamo personalmente e mai ci conosceremo.
E sai che c’è? Che non me ne importa nulla, perché le 5 V. tu non ce le hai. Tié.
MaryG.

connexia-brera-albertosinigaglia05

Questa voce è stata pubblicata in Appuntamenti, L'amore secondo MaryG.

Commenti

  • Anita P

    ma quali sono queste regole 5v quindi???

    • http://confessionidiunamente.wordpress.com ConfessionidiunaMenteCinicaIstericaeRomantica

      Ciao Anita!
      Ognuno ha le sue e deve ricercare quelle.
      Le mie ad esempio erano: Cervello, Simpatia, Costanza, Indipendenza, Carattere.
      Quelle di E. me le sono dimenticate.
      Quelle di un’altra mia amica: Gentilezza, Dolcezza, Bellezza, Simpatia e desiderio di famiglia.
      Le tue?
      Baci

      • Anita P

        Ironia, Cervello, Impulsività, Determinazione, Coerente… credo, ma non è per niente facile!
        Vorrei uno che mi facesse ridere, intelligente, che vivesse la vita sul momento senza ponderare troppo ogni passo, determinato nei propri obiettivi, coerente tra il dire e il fare!
        Forse chiedo troppo :) baci!

        • http://confessionidiunamente.wordpress.com ConfessionidiunaMenteCinicaIstericaeRomantica

          Non è troppo, è il giusto per te!

          • http://animefragili.wordpress.com animefragili

            Da quarantenne a cui ormai la ricerca dell’uomo ideale interessa meno di quanto possa interessare una mortadella a un vegetariano, ti ho letto e ho letto i commenti con grande tenerezza!
            Imporsi delle regole va benissimo, il difficile sará andare su Marte per trovare persone con questo curriculum :)
            Comunque sei bravissima, ma già lo sai!

          • http://confessionidiunamente.wordpress.com ConfessionidiunaMenteCinicaIstericaeRomantica

            Ti ringrazio tantissimo

  • http://vagoneidiota.wordpress.com vagoneidiota

    Bhe. Tipo, la volpe. Tipo, l’uva.
    In effetti.
    Ma no. Perché affannarsi?
    Jill scott – the fact is

    • http://confessionidiunamente.wordpress.com ConfessionidiunaMenteCinicaIstericaeRomantica

      Probabilmente hai ragione, ma sai, siamo donne Dududu in cerca di guai, blablabla.
      Ps. Bello il tuo blog!

      • http://vagoneidiota.wordpress.com vagoneidiota

        Grazie. Bello anche il tuo.
        Certo, quel dududu in cerca di guai… non si può sentire!

  • http://lamemoriadeipensieri.wordpress.com dani

    La persona giusta quando arriva, arriva! Magari avrà le 5 V e gli mancherà tutto il resto…. è anche questione di culo, come in tutte le cose. Ti passa accanto 50 volte e non te ne accorgi, la 51esima alzi lo sguardo perché un piccione ti ha lasciato un ricordino sulla spalla e la persona giusta sta lì.
    Ho smesso di fare elenchi. Lo senti nello stomaco.
    Bello leggerti!

    • http://confessionidiunamente.wordpress.com ConfessionidiunaMenteCinicaIstericaeRomantica

      D’accordo con te Dani!
      Le 5 V sono solo per essere un po’ più selettive e ricordarci quali sono i plus che cerchiamo davvero in un uomo, senza farci prevaricare dalla sola emozione (per altro fondamentale e bellissima!)
      Baci

  • fernanda

    Bello e interessante articolo…peccato che a volte crediamo di aver trovato l’uomo giusto che magari contenga le 5v…ma c’è sempre qualcosa che il destino o la vita mette in mezzo…purtroppo ora come ora non credo più nell’amore,ne alla possibilità di potere amare di nuovo un altra persona….

    • http://confessionidiunamente.wordpress.com ConfessionidiunaMenteCinicaIstericaeRomantica

      Ciao Fernanda,
      sto per dire un’ovvietà ma porta pazienza.
      Tu lo vuoi l’amore? Perché se non ti interessa più fai bene ad occuparti solo di te stessa, altrimenti continua a cercare. Siamo animali sociali. Abbiamo tutti il diritto di ricevere il bacio della buona notte.

      • fernanda

        Ciao,
        certo è un ovvietà..ma quando chiudi una storia di 6 anni e il tuo ex chefino a poco tempo fa gridava al mondo quanto ti amava,disperato dal fatto che l’abbia lasciato ma guarda caso ora si consola tra le braccia di un altra,quando conosci un ragazzo con cui hai trascorso un mese intenso fatto di passione e sentimenti ma purtroppo lui deve andare in altro paese a studiare,e non sto qua scrivere le ulteriori complicazioni del caso e poi scopri che lui ora sta con un altra…dimmi se devo avere ancora la voglia di credere ad uno che dice di volermi….bhe a questo punto non sò se voglio l’amore..perchè l’amore fa male!siamo animali sociali è vero ma non per forza mi serve un uomo….il bacio della buona notte me lo da anche un amico/a,un famigliare…..e la cosa divertente lo sai qual’è?che io non ho mai cercato….e non credo di iniziare proprio ora…invidio chi ha ancora il coraggio di amare…

        • http://confessionidiunamente.wordpress.com ConfessionidiunaMenteCinicaIstericaeRomantica

          Ti abbraccio forte.

        • http://amitywonderlanddream.blogspot.it Giorgia

          E io invidio te che hai il coraggio di dire: “non me ne frega più un cazzo”. Nemmeno io ho mai cercato l’amore, l’ho atteso e anche tanto, ed é giunto ma a tempo indeterminato fino ad ora. Tra corna, pianti, convivenze e perfina (l’ultimo) viaggi perché ci distanziavano 9000km (non scherzo xD proveniva dal Sud Corea) e la differenza culturale che sempre mi affascina. Non parliamo della lingua, che io IO per amore e passione personale alla fine ho pure imparato e nonostante tutto sono ormai stata indirizzata da quelle parti e il mio cammino in quella terra, contrariamente a quel che pensavo non finì con lui. Comunque vorrei anche io mandare a fanculo i maschi, il cuore e crogiolarmi tra gli affetti di amici e famigliari, purtroppo non ci riesco e non vedo l’ora in verità di buttarmi in un’altra avventura amorosa perché dopo le varie picche, ormai so di dover prendere la cosa come viene. Non dico superficialmente, ma mettendo sempre in conto che lui potrebbe andarsene. Anche dopo il matrimonio, dopo 10anni di vita insieme o di più. L’uomo ideale é praticamente l’anima gemella, se esiste é stra difficile trovarlo quasi impossibile, ma ci sono tanti uomini che si avvicinano ad esserlo e a mio dire con loro potrebbe funzionare. O forse nemmeno? La gente col tempo cambia per fortuna e sfortuna tante volte. Ad ogni modo il vero problema sono coloro che si allontanano dal raggio dell’essere perfetto per noialtre, molto più facili da incrociare per strada.
          Quindi? Boh. Continuo a prendere ciò che il destino mi da senza accontentarmi del primo che mi dice: “mi piace guardarti perché sorridi spesso, hai un bel sorriso” (testuali parole di un ragazzo coreano con cui sono uscita per un appuntamento al buio. No non é stata un’esperienza voluta da me, più che altro un accontentare mia sorella. Un chiodo scaccia chiodo che é servito solo a farmi ricordare il cretino che aveva mollato la presa delle mie mani). E mai mi accontenterò.
          Anzi non riesco a capire la gente che, di fronte ad una possibile rottura si fa i conti in tasca: “sono anni che stiamo insieme, abbiamo speso soldi ed energia, conviene lasciarci? Ormai vado per la 30ina conviene…? ” MA CHE DISCORSI! La domanda è “ci amiamo ancora?” Inteso come reciprocamente. E se non si ama più l’altro lo si molla. Si fa un favore ad entrambi. Poi si può pensare al tempo e soldi buttati. Gli unici che dovrebbero fare due conti di quel tipo forse sono le coppie con figli, per il bene della prole.
          Ma concludo qui. Spero solo che il destino la prossima volta possa essere clemente con entrambe.
          Bel post, mi piace come scrivi.

          • http://amitywonderlanddream.blogspot.it Giorgia

            Pardon *a tempo determinato.
            T9maledetto!

          • http://confessionidiunamente.wordpress.com ConfessionidiunaMenteCinicaIstericaeRomantica

            Ciao Giorgia.
            Un ragazzo che ho incontrato sabato, mi ha fatto un discorso simile al tuo.
            – Conviene ancora investire?
            – Come si fa ad affrontare una delusione grande?
            Io non ho una risposta.
            Posso solo dirti quello che è successo a me. Dopo anni (ANNI) di schifo assoluto, ho trovato una persona per cui ne valga la pena. Come la volevo io. Piena di difetti (come tutti, come me), e piena di pregi. Ho dovuto sputare sangue, ho mollato la presa per diverso tempo, perché esausta dalle aspettative distrutte, ma alla fine sapevo che senza amore io sarei stata meno felice. È così. Indipendente, cazzuta, con degli interessi ai quali tengo molto, mi sento completa da sola, ma meno felice.
            Poi 3 anni fa è arrivato un uomo in grado di capire le mie sfumature. Domani potrebbe finire, soffrirei come un cane, ma so anche che sono stata in grado di amare e questo non me lo toglierà mai nessuno.
            Ne vale la pena?
            Assolutamente sì.

  • http://www.saracardellicchio.wordpress.com Sara Cardellicchio

    Sei il mio nuovo idolo! Il tuo post me lo sono divorata, e ho quasi creduto che l’avessi scritto io. Grande! E, l’uomo perfetto non esiste, ma l’uomo giusto sì! Un abbraccio! :)

    • http://confessionidiunamente.wordpress.com ConfessionidiunaMenteCinicaIstericaeRomantica

      Ciao Sara! Grazie mille! Un bacio

  • ParoleDiUnaMenteIncasinata

    Mi sono trovata a leggerti x caso,e ho letto anche tutti i commenti..L’uomo con le mie 5v non lo troverò mai,anche xkè sono fidanzata da un bel pò ma lui non le possiede tutte e 5 ma solo 3 -_-” In ogni caso,le mie 5v sono : simpatia,protezione,Cervello,carattere e che gli piaccia ballare..con me!…Mi sono innamorata di lui,xkè è completamente il mio opposto..caratterialmente,gusti….ma è un periodo ke nn sono piú presa come prima…secondo voi passerà??

    • http://confessionidiunamente.wordpress.com ConfessionidiunaMenteCinicaIstericaeRomantica

      Ciao cara, non prendiamo le 5 V come la Bibbia, nel senso, che poi ognuna ha i suoi parametri di giudizio. Hanno funzionato con me, non è detto che sia così per tutte.
      Per l’altro quesito faccio fatica ad aiutarti.
      Resto dell’idea generica (molto generica), che l’amore sia una cosa bellissima, ma che per viverlo appieno occorre provare un vero sentimento. Sono anche dell’idea che esistano fasi nella vita in cui c’è un calo di desiderio, che a volte passa, altre no.
      Bacio

Appuntamenti

Iscriviti alla Newsletter