Se le favole fossero reali

continui-a-innamorarti-uomo-sbagliato-come-liberarsi-del-finto-principe-azzurro-tecnica-asa

“MaryG. sono uscita con uno sabato sera!”
“Figata, racconta”
“Tutto bene, lui è belloccio. Ha un passato un po’ strano però”
“Ovvero?”
“La sua ex era una che ha visto una volta in un giardino, lei cantava a dei piccioni, lui s’è preso bene, daddio proprio.
Poi lei è scomparsa.
Pareva finita lì. Lui nel frattempo ha conosciuto altre, un paio di Samatha con la acca, Jessica con la c e me.
Un giorno mentre era a dorso di mulo ha rivisto la canterina che se la dormiva beata nel bosco, o forse era morta, non s’è capito bene e ha iniziato a limonarci
“Come scusa?”
“Sì, era preso benissimo. Questa ad un certo punto ha aperto gli occhi, ha salutato i suoi 7 amici maschi con i quali viveva e rassettava loro casa e se n’è andata con lui.
Manco una whatsappata per sapere, che ne so, che non fosse uno stupratore o un ricercato della Digos. Poi è ovviamente finita. Questa accettava mele e piselli da sconosciuti e lui mi ha chiamato”
“Fuggi”

“Come è andata la tua notte animalesca?”
“Direi ok”
“Ok?”
“Sì boh. Non ho tanto capito. Cioè, Al è sexy, sia chiaro. Ma dopo avermi fatto ululare per un’oretta scarsa mi ha raccontato di essere stato sposato con una ricchissima araba e io gli ho creduto, voglio dire, che motivo avrei avuto per non farlo?
Appena è andato in bagno ho Googlato il suo nome ed è venuto fuori che è ricercato per una storia di furti vari, colpi efferati in compagnia di una scimmia. Ti rendi conto?
Io non riesco a farmi dare la zampa da Fuffi e questo addestra scimmie per rapinare la gente.
E poi è stato denunciato per truffa aggravata ai danni della riccona, con la quale si è finto principe e invece era fondamentalmente un senza tetto.”
“Fuggi”

“Qualcuno ha novità”
“Io”
“Ohhhh”
“Trattieni l’entusiasmo MaryG. Mi imbuco ad un party. Conosco un manzo da competizione. Ci ballo e quasi ci limono, ma cristoddio avevo il coprifuoco. Mio padre mi avrebbe ammazzato. Quindi mi invento di avere l’emicrania, corro giù dalle scale, manco gli do il numero, che se vuole mi trova lui. Poi sta cosa che fuggo e un figo mi rincorre, mi fa bagnare assai.
Perdo la Louboutin da 500 euro e giù bestemmie.
E sai che scopro il giorno dopo? Che l’imbecille invece che cercarmi su Facebook come qualsiasi homo sapiens, ha preso la mia scarpa con la quale avevo ballato tutta la sera – immagina la puzza – e ha bussato a ogni singola porta di ogni ragazza del paese.
Cioè, roba da testimone di Geova.
E niente. Gliel’ha fatta provare a TUTTE. A tutte. Ora guardami. Sono alta un metro e 60, ho gli occhi blu e la chioma alla Pamela Anderson. Che bisogno c’era di far calzare sta minchia di décolleté a mia cugina che pesa 160 chili e ha 48 anni?
Cioè, cazzo sei, cieco?
Hai ballato con me per due ore e manco mi hai guardato in faccia? Avevi bisogno di farti offrire un bicchiere di vino rosso da ogni sgualdrina della contrada? Cos’era, non eri sicuro se ti sarei piaciuta ancora e hai tastato il terreno?
E in più, sempre con sta scarpa. Manco Christian Grey trasuda così tanto feticismo”
“Fuggi”

continui-a-innamorarti-uomo-sbagliato-come-liberarsi-del-finto-principe-azzurro-tecnica-asa

“Ho conosciuto la sua migliore amica”
“Bene no? Com’è”
“Una pazza. Innanzitutto si veste di verde che manco fosse la promoter dell’assenzio, poi gira con una polvere che secondo me è un derivato della Coca. Poi Mary, no. Nel senso. Questa è persa di Pietro, cioè si vede. Mi sono avvicinata a lui e lei si è messa in mezzo.
Mi ha raccontato che l’estate scorsa l’hanno passata insieme a salvare dei bambini perduti, adesso dimmi che cosa vuol dire.”
“Bisognosi in Africa?”
“Macchè, erano scappati di casa, ma la loro missione non era proprio volontariato. Con questi bambini stavano intorno al fuoco a fumare crack!”
“Crack?”
“Sì, una roba dentro una pipa, cosa poteva essere? E li convincevano a non tornare più a casa, perché nell’isola della fattanza tutti erano sempre felici”.
“Fuggi”

Ecco amiche. Per dire che abbiamo investito anni a cercare qualcuno che soddisfacesse le nostre fantasie puerili, senza renderci conto che l’unica cosa da noi desiderata, fosse sto benedetto happy ending. Possiamo tutte essere felici con il nostro Principe Azzurro.
Basta far finta di non vedere chi sia lui, chi siano i suoi amici, cosa faccia quando non siamo insieme.
Sarà mica happy ending questo?

principe-azzurro

Questa voce è stata pubblicata in MaryG world, Mondo femminile.

Commenti

  • Giadina

    Fenomenale come sempre
    Un abbraccio

    • http://confessionidiunamente.wordpress.com ConfessionidiunaMenteCinicaIstericaeRomantica

      Grazie mille! Un bacio

  • http://travelismycure.wordpress.com travelismycure

    Seguo da poco il tuo blog, fenomenale. Pensavo di essere sola in questo mondo di pazzi e casi umani, ma vedo che la comunità è ben nutrita! Grazie per queste perle che risollevano il morale!

    • http://confessionidiunamente.wordpress.com ConfessionidiunaMenteCinicaIstericaeRomantica

      E invece cara mia, siamo un bel gruppo! Un bacione e grazie a te!

  • http://confessioni serena martire

    Sei fantaaaastica come sempreverde! ♡♡♡♡

    • http://confessionidiunamente.wordpress.com ConfessionidiunaMenteCinicaIstericaeRomantica

      Smack pupa!

  • http://laragazzaconicapelliverdi.wordpress.com la ragazza con i capelli verdi

    Articolo fantastico! Da stampare e tenere come promemoria e, ovviamente, da distribuire alle amiche. Ahahahaha!!!!

    • http://confessionidiunamente.wordpress.com ConfessionidiunaMenteCinicaIstericaeRomantica

      Sono felice che ti sia piaciuto! Un bacio

  • http://quarchedundepegi.wordpress.com quarchedundepegi

    Certo che bisogna avere un pizzico di pazzia… per non essere antipatici; se poi il pizzico è un po’ di più… allora entra in azione la simpatia.
    Che belle “dissacrate” favole!
    Buon pomeriggio.
    Quarc

    • http://confessionidiunamente.wordpress.com ConfessionidiunaMenteCinicaIstericaeRomantica

      Buon pomeriggio a te!

  • http://notsoitalian.wordpress.com hipster sisters

    ripenso spesso al fatto che nelle favole, le donne di maggior successo sono quelle bisognose e che cadono addormentate ogni due per tre. Le ingenue che aspettano il nulle, fissando il vuoto con la capacità organizzativa di un criceto addormentato vengono sempre premiate. Poi nella vita reale… ah no. Uguale. HiddenHipster

  • http://marymarinella.wordpress.com marymarinella

    Ahhahaha fantastica!!assolutamente reale. ..e da tenere a mente…e consigliare alle amiche crocerossine “iosolosapròfarloinnamorare”

    • http://confessionidiunamente.wordpress.com ConfessionidiunaMenteCinicaIstericaeRomantica

      Ahah grazie Mary!

  • http://lemillestorie.wordpress.com Book’s eater

    Sei dannatamente geniale ed ironica.
    Chapeau!

  • Silvia

    No cioè io ti amo proprio… <3 sei un genio "malefico" che sputa parole bellissime …. complimenti…

    • http://confessionidiunamente.wordpress.com ConfessionidiunaMenteCinicaIstericaeRomantica

      Ahahah grazie Silvia! Un bacio

MaryG world

Iscriviti alla Newsletter