Se scappo corteggiami

Non mi è ancora capitato di conoscere una ragazzina che mi dicesse “Voglio essere io a corteggiarlo. Voglio essere io a fare la prima mossa”.
Quando ho bisogno di mischiarmi alla folla di teenager che si spingono nei cinema per guardare l’ennesimo film romantico sento sospiri, vedo occhi lucidi, ascolto frasi sussurrate che si tingono di Voglio anch’io un amore così.

Poi succede qualcosa.
Le aspettative vengono disilluse. Cominciano le cene pagate alla romana, lui non fa la prima mossa perché ha tanta paura, ci dice frasi romantiche per poi sparire, e noi ci convinciamo che il corteggiamento sia cosa superata, che non faccia per noi, che sia roba da nostro nonno, che siamo indipendenti e cazzute, e se riusciamo a lavorare 8 ore-fare la spesa-pagare le bollette-dar da mangiare al cane- cucinare per uno- siamo in grado pure di fare il primo passo.

Tenetevelo il vostro primo passo.

Ehi tu, se scappo corteggiami.

Se ti sembra che mi piaci significa che mi piaci davvero, non fingo mai. Io.

Se me ne vado tu inseguimi.

Se ti dico che non ho voglia tu insisti.

Se tiro fuori il portafoglio tu sorridi e paga.

Se mi cade la spallina, tu fai finta che sia stata una casualità.

Se scompaio tu chiamami, vieni sotto casa, pretendi spiegazioni.

Non spostare lo sguardo che poi mi tocca smettere di guardarti.

Portami a cena e fammi ridere. A 30 anni ho il dovere di uscire a cena e divertirmi.

Aprimi questa cazzo di porta, che chissà che ti costerà aprire una porta. Ne aprirai centinaia ogni giorno per te, aprine una per me, che sarà mai?

C’è questa cosa delle maschere che mi ha sempre affascinato tantissimo. Le mie le conosco talmente bene da chiamarle per nome. Le metto su quando fare me stessa è troppo impegnativo, e credimi che essere me stessa è impegnativo spesso. Sono stanca di me e divento qualcun altro. Ma come tutte le maschere, come tutti i muri, basta un mattoncino messo male per far cadere il mucchio. E allora vedrai muri trasformarsi in macerie.

Trovalo quel mattoncino. Di solito è quello colorato.

Se scappo corteggiami.

Se resto rimani.

images

Questa voce è stata pubblicata in Appuntamenti, L'amore secondo MaryG.

Commenti

  • Pietro

    Sinceramente ragà,
    Se io dico ad una persona “sparisci”, voglio che sparisca,non ho un inconscio desiderio di vedermelo tra i coglioni.
    Per cui se una ragazza mi dice sparisci, io me ne vado; se poi voi volete gli stalker (di cui, ahimè, il mondo sembra essere pieno a leggere i casi di cronaca) contente voi

    Se sparite, bhe ….ciao
    ho ben altro da fare che stare appresso a persone con evidenti problemi mentali, visto che dicono una cosa e poi vogliono altro

    Peace

    • Paola Kera

      Bravo. Lascia stare questi discorsi da cultura dello stupro, continua così, va bene come fai

  • maria marchese

    Secondo me essere sincere/sinceri ed esprimere davvero quello che vogliamo aiuta tutti. Non credo sia una mossa vincente vivere inseguendo l’amore da film, e passare gli anni di una relazione reale a pretendere che l’altro capisca al volo cosa vogliamo. Bisognerebbe farci due chiacchiere, con quest’amore romantico che trasforma le donne in principesse bisognose di protezione, che dicono il contrario di quello che pensano, e gli uomini in rudi Big Jim col dono della divinazione. Ciascuna è libera di fare ciò che vuole, ma mi sa che questo è accontentarsi. Ed è un peccato. http://www.internazionale.it/video/2016/10/07/romanticismo-rovina-amore

Appuntamenti

Iscriviti alla Newsletter