Sesso

OHHH senti come Vibra!

Ogni tanto quando so di avere a disposizione 5 minuti da dedicare a pensieri inutili, inizio a fare mentalmente la lista dei PRO e dei CONTRO.
Tipo: mangiare il gelato al cioccolato.
PRO: è buono, mi piace, fottesega delle calorie, il cioccolato aumenta la serotonina quindi sono di ottimo umore.
CONTRO: sono grassa.
I PRO vincono sempre, mi sembra ovvio.
Questo giochino lo faccio praticamente su tutto.

Qualche tempo fa, mentre ero in fila alle Poste per pagare millemila euro di consumi di vario genere, pensavo ai pro e contro della vita sessuale di noi fidanzate.
Stavo per fare la mia solita colonnina nazista in cui dire cattiverie sulla mancanza di acrobazie dopo il quarto anniversario di Ti presento il mio ragazzo, quando la mia mente ha cominciato un volo pindarico che ora vi riassumo.

A me piace il sesso da fidanzata.
Il sesso da fidanzata è comodo. Non nella declinazione Toh che bello il missionario. Comodo nel senso che lui conosce perfettamente il mio corpo e io il suo. La qualità dei rapporti è decisamente eccelsa, prima avevo il 50% di probabilità che quello appena conosciuto al bar avesse una malattia sessualmente trasmissibile e il 70% che non mi facesse venire. Sì certo, mi sono sempre protetta un casino, però insomma dai, il sesso da fidanzata ha dei vantaggi pazzeschi. I peli ad esempio. Ho smesso da tempo di portarmi un rasoio in borsa perché Non si sapeva mai.
E poi la complicità. Il non doversi per forza raccontare cose intelligenti post sesso. Non obbligare lui a farmi le coccole, perché a me le coccole post orgasmo fanno cacarissimo da sempre. Insomma sì, figata.
Mary no, non ti stai trasformando in tua zia frigida, stai serena. Ma te lo ricordi il sesso da single?
-Scusa questo è il tuo clitoride o l’ombelico?
No dai che ansia. C’ho trent’anni, non sono più così accomodante per sopportare del sesso di merda. Il sesso da ubriachi era oggettivamente una ciofeca. Però era avventuroso quello sì.
-Scusa posso ciucciarti l’alluce?
-Ma cazzo, considerato le ampie dimensioni del mio corpo, proprio l’alluce hai da ciucciare? Sei serio?
Era più audace. Ma era pure un dover dimostrare di essere brava, disinibita, snodata. Che poi che ridere, snodata io che manco so toccarmi le dita dei piedi con la punta delle mani e mi esibivo in pose talmente assurde da provocarmi crampi dopo 4 secondi netti. Scusa, ho un crampo. Molto sexy, non c’è che dire.
Però Lucio mi manca. Dove sei, Lucio del mio cuore?”

Lucio era il mio vibratore. Un coso di gomma rosa che si azionava con una pulsante e mi faceva vibrare di gioia. Lo chiamai Lucio in onore di un amante piuttosto bravo. C’è miglior riconoscenza che intitolargli il nome di colui che mi provoca magnifici orgasmi?
Lucio morì tragicamente (il vibratore, non l’amante)durante l’ennesimo trasloco.
Riposa in pace, grazie di tutto.
Il suo posto non l’ha preso nessuno per anni.
Lucio era veramente insostituibile. Minuzioso, paziente, dai consumi discreti.
Era il mio preferito. Era. Poi è arrivato Jhonny.

La storia di Jhonny è piuttosto recente. L’ho scoperto grazie a OHHH (e-commerce italiano di sex toys),che per San Valentino ha ideato una (ATTENZIONE ATTENZIONE) Comfort Box pensata per i Single. (date un’occhiata che è divertente: http://bit.ly/2lkgc28)

Sì è vero.
Io non sono single.
Ma capitemi.
C’ho una vagina e un fidanzato spesso all’estero per lavoro. La box per la coppia mi avrebbe messo tristezza. E io (specie dopo il parto), ho degli ormoni che potrei far pensieri erotici pure su Marzullo.

E poi diciamocelo chiaramente. Il sesso da fidanzata sarà pure bellissimo, ma nessuno conosce il mio corpo meglio di Jhonny che si è guadagnato un posto d’onore sul mio comodino.
Fidanzato lo guarda e sorride sapendo che quando lui non ci sarà, Jhonny mi farà compagnia e io non resterò sola e insoddisfatta.

E insomma. Come una bambina che scarta il regalo di Natale più atteso, nella scatola magica ho trovato nell’ordine:

-Jhonny. Che io chiamo amorevolmente Jhonny, ma in realtà è un Signor Vibratore, Modello Rabbit. Per capirci Jhonny è sì a forma di pene, ma ha pure un vibratore clitorideo che si muove avanti, indietro, su, giù. Ci manca che mi dica frasi d’amore e mi fidanzo con Jhonny.

-Un lubrificante. Voi scherzate e ridete, ma c’ho trent’anni e per bagnarmi non mi basta più pensare a Tarabas.

-Preservativi. Okay, per ricordarmi che prima o poi tornerà Fidanzato. Quindi Jhonny sappi che sei solo un amante occasionale.

-Due tipi di cioccolato. Cioccolato signore. Ma non cioccolato da supermercato che ti resta attaccato al palato. No no. Due barrette, una con semi di zucca, ginseng Panax e noce moscata e l’altra con maca, damiana e noci di cola. Ci siamo capite, vero?

-Una gift card di Netflix. Se fino all’anno scorso dopo il sesso mi fumavo una sigaretta, adesso dopo il sesso mi guardo una puntata di Narcos. E posso morire felice, appagata e con il clitoride entusiasta.

-Un buono di 10 euro da usare su Deliveroo, l’app del food delivery di qualità, perché va bene avere orgasmi, abbuffarsi di cioccolata e vedere quel figo di Jude Law, ma santoddio, bisognerà pur nutrirsi perbene, dopo questa estasi sensoriale.

Ne ho parlato con Fidanzato, che mi ha pregato di lasciargli almeno i preservativi (con struttura a nido d’ape. Più che condom sono guanti da Grand Hotel) e io mi sono dimostrata generosa e li userò con lui invece che con Jhonny. Per il resto io e Vagina passeremo grandi serate insieme.

ohhh_singleboxdonna1

Quindi ecco. Vi consiglio questa Box perché Jhonny è diventato talmente bravo che da quando c’è lui, Grey’s Anatomy ha perso di attrattiva. E voi lo sapete il mio amore per Grey’s Anatomy.

Buon San Valentino amiche. E ricordatevi.

Un Jhonny – a differenza di un fidanzato – è per sempre.

 

San Valentino

 

Questa voce è stata pubblicata in L'amore secondo MaryG, Sesso.

Altre confessioni

Iscriviti alla Newsletter